Articoli, Curiosità, Miglioramento, Mondo, Personale

PICCOLE SCELTE PER IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

La notizia che da uno spunto positivo oggi proviene dal comune di Milano che ha intrapreso una nobile iniziativa per ridurre l’uso di plastica inquinante e non riciclabile.
Per ogni studente degli istituti scolastici della metropoli sono state donate delle borracce in alluminio (materiale molto più longevo e riciclabile della plastica) da utilizzare come contenitore per acqua e bevande varie al posto di acquistare bottiglie in plastica. L’invito è chiaro, preferire un contenitore multiuso e largamente longevo al contenitore usa e getta, anche se incluso in una campagna di riciclo attivo.

Sicuramente bisogna dar atto che l’iniziativa sia nobile e funzionale. E lo spunto è positivo nel pensare di allargare questo punto di vista pioneristico.
Se ci soffermiamo un attimo, comprendiamo subito quanto scarto produciamo nell’attuale stato delle cose, primo di tutti nel settore degli acquisti.
La conservazione e lo smistamento delle merci alimentari e non con la logica odierna produce e implica l’utilizzo di materiali protettivi in quantità spaventose. Ogni alimento ha spesso più di un involucro, soprattutto se i pezzi al suo interno sono sigillati singolarmente. Spesso i materiali degli involucri sono misti, e non separati durante lo smaltimento.
Nemmeno nell’accessoristica di consumo si risparmia sugli imballi, spesso largamente decorati e abusati.

Ma molti esempi di scelta solstenibile esistono di gia’, esempi come quelli del comune di Milano che si impronta comunque su esperienze gia’ nate in stati del nord Europa, stati spesso molto piu’ attenti al mondo e a cio’ che ci circonda.

Quindi, fare la differenza si puo’ e nasce proprio dal nostro piccolo, con azioni sempici ed efficaci a lungo termine.

Condividi :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.