Notizie positive dal 2021

Se il 2020 verrà ricordato come un annus horribilis, il 2021 ha visto per fortuna qualche miglioramento. Ripresa delle attività, speranza per l’avvento dei vaccini, fiducia nel futuro.

Noi di People First, abbiamo selezionato alcune notizie per continuare a sperare nel meglio e ridare alla parola “positivo” il suo significato originale.

Immagine Pexels

Nel 2020 le uniche cose che gli italiani potevano fare erano cantare sui balconi e fare esercizio fisico in solitaria: sarà un caso che i maggiori successi li abbiamo avuti nello sport (Olimpiadi in primis) e nella musica (i Måneskin all’Eurovision Song Contest)?

Iniziamo dallo sport, che ha visto l’Italia aggiudicarsi sette titoli continentali su 16 campionati europei a squadre: oltre alla vittoria agli Europei di calcio si sono qualificate prime le nazionali maschile e femminile di pallavolo e di polo, quella femminile di softball e quella maschile di football americano.

Ma non tralasciamo i successi alle Olimpiadi ed alle Paralimpiadi, dove abbiamo battuto rispettivamente il record assoluto ed il secondo record di numero di medaglie vinte dalla nostra nazione. 40 le medaglie vinte nella manifestazione olimpica e 69 in quella paralimpica.

Degni di nota l’oro per il taekwondo a Vito Dell’Aquila, che è stata la prima medaglia in ordine cronologico ad essere assegnata ad un atleta italiano ed in assoluto, a Marcell Jacobs, record mondiale nei 100 metri, a Gianmarco Tamberi, record mondiale a pari merito (grande dimostrazione di umiltà) nel salto in alto e la staffetta 4×100.

Tantissimi gli ori dalle vasche del nuoto delle Paralimpiadi, oltre alla conferma della campionissima Bebe Vio nella scherma individuale (fioretto).

Immagine Pexels

Anche se l’attenzione mondiale è stata polarizzata da altri tipi di vaccini, uno molto importante ed atteso è finalmente arrivato. Si chiama RTS,S/AS01 ed è il primo vaccino contro la malaria. È stato utilizzato in programma pilota partito in tre paesi africani, che ha coinvolto 800.000 bambini, e che ha ottenuto risultati tali da spingere l’OMS a raccomandarne l’uso.
Vi invitiamo ad andare sul sito della Fondazione Veronesi per maggiori dettagli
https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/pediatria/loms-raccomanda-il-primo-vaccino-per-la-malaria

Immagine Pexels

Dopo una campagna durata anni, finalmente il foie gras verrà ritirato dalla vendita nei supermercati italiani. Una grossa conquista per la società benefit Lifegate.
Vi rinviamo al loro sito per maggiori dettagli:
https://www.lifegate.it/supermercati-italiani-non-vendono-piu-foie-gras-essere-animali

Sempre a proposito di animali, due buone notizie per gli animalisti:

record di nidificazioni in Italia per le tartarughe marine. 179 eventi censiti nel Mar Mediterraneo
https://www.mondobalneare.com/tartarughe-marine-record-di-nidificazioni-in-italia/

Immagine Pexels

ma soprattutto, il panda non è più a rischio di estinzione. Dopo 30 anni di attività di tutela da parte del governo cinese, la popolazione in natura di questi orsi bicolore (che negli anni ’80 contava poco più di un migliaio di esemplari) è quasi raddoppiata. Ma non è ancora finita.
https://www.nationalgeographic.it/animali/2021/09/il-panda-non-e-piu-una-specie-a-rischio-di-estinzione-ma-le-minacce-persistono

Immagine Pexels

Ed infine, è entrato in vigore, a gennaio 2021, il divieto alla vendita di plastica monouso stabilito dall’Unione Europea (https://www.liberidallaplastica.it/divieto-plastica-monouso-2021-che-cosa-cambia-al-supermercato/) che porterà al ritiro dal mercato di piatti e posate monouso dal 14 gennaio (https://www.ilsole24ore.com/art/vietati-14-gennaio-piatti-e-contenitori-plastica-AENOKX1?refresh_ce=1).

E questo NON è tutto, gente ma solo una piccola selezione di alcune cose buone successe quest’anno. Vi invitiamo a cercarne altre, sia a livello privato che su più vasta scala, per ricordarci che, anche nell’ora più buia, c’è sempre uno spiraglio di luce da qualche parte a cui fare ricorso.

Immagine Pexels

Felice 2022* a tutti!

*la redazione di People First non si assume responsabilità circa l’effettivo andamento dell’anno in oggetto.

Lascia un commento