Coinvolgere l’utente nella rete dei social: come si fa?

Pensate ai social media, cosa sono? Nient’altro che reti di persone! Sono le persone che fanno funzionare i social media, attraverso ciò che pubblicano quotidianamente, le immagini, i video condivisi, le opinioni espresse, i like, i tweet. Ma queste persone devono essere coinvolte, coccolate, gratificate, in modo da stare sui social il più possibile. Come si fa? Le aziende, le app, i siti web, le piattaforme studiano da tempo strategie sempre più complesse e lo fanno attraverso tre modalità. Con questo articolo vi diamo qualche spiegazione per essere consapevoli delle strategie che stanno dietro allo schermo.

Come si presenta un sito: la UI

La User Interface rappresenta l’interfaccia grafica vera e propria, quell’insieme di elementi che permette l’interazione tra l’utente finale e lo strumento digitale; gli utenti hanno familiarità con determinati elementi grafici, come appunto il pulsante, e si aspettano da essi un preciso comportamento; risulta evidente quindi l’importanza di soddisfare le aspettative adottando scelte prevedibili e coerenti.

L’utente al centro di tutto: la UX

Per User Experience, o esperienza d’uso, invece, si intende ciò che una persona prova quando utilizza un prodotto, un sistema o un servizio. Il concetto di base è che ogni volta che le persone entrano in contatto con un prodotto o un servizio si viene a creare un’esperienza, ed è questa esperienza che effettivamente ha valore per chi utilizza il prodotto. I processi complessi devono essere visualizzati in modo semplice e comprensibile, in modo che l’utente raggiunga l’obiettivo desiderato nel modo più rapido e conveniente possibile.

Siamo impazienti e vogliamo gratificazione immediata. Meno intuitiva e più faticosa è la navigazione, più saremo spinti a lasciare il sito web e cercare alternative.

I prodotti tecnologici che non funzionano come gli utenti si aspettano li fanno sentire stupidi, e se non si fa provare loro un’esperienza positiva non utilizzeranno il prodotto. Da qui deriva il terzo elemento: il customer engagement.

L’utente soddisfatto è l’obiettivo.

Il concetto di customer engagement è la capacità dei brand di coinvolgere emotivamente il consumatore, attraverso esperienze sempre più originali e personalizzate. Lo scopo di questo coinvolgimento diventa l’“attaccamento emotivo” del consumatore nei confronti di un marchio. L’utente diventa parte attiva della comunicazione e del processo di creazione delle esperienze. Il social o il brand non rappresentano più soltanto l’oggetto o il servizio, ma un modo di essere e di vivere: può insomma suggerire comportamenti, azioni e condizionare le abitudini quotidiane.

Questo scopo si raggiunge attraverso due concetti: la fiducia e la coerenza. La fiducia infatti è l’elemento fondante del customer engagement e di conseguenza l’utente è sempre più attento alla “politica aziendale” attuata e mantenuta in modo coerente (appunto) da un social, da un app o da un prodotto soprattutto rispetto a tematiche di sostenibilità ambientale o politiche sociali.

I temi sono complessi e tecnici, ne siamo consapevoli, ma ci aiutano a guadagnare consapevolezza nell’uso corretto e benefico del web.

Fonti zerounoweb.it kuma.cloud monade.it

Lascia un commento