Troppe App? Usare al meglio i social per limitare le cattive abitudini.

Difficoltà nell’essere produttivi ed efficienti? La prospettiva che include divano, coperta e Netflix vi alletta? Un occhio allo smartphone e uno al tablet e ogni proposito di mettersi a fare qualcosa di utile va a farsi benedire.

Come mai alcune persone riescono ad alzarsi all’alba per andare a correre, esercitarsi ore al giorno al pianoforte e non sgarrare con la dieta, e noi no? È tutta una questione di diligenza e di forza di volontà.

Occupati con App e social.

I social sono una forte distrazione, tra App e notifiche che ci chiamano come sirene di Ulisse. Ogni volta che si ripresentano le condizioni psicologiche o fisiche che ci hanno portato ad assumere abitudini nocive, siamo portati a cadere in tentazione. Quando siamo fermi al semaforo, aspettando qualcuno, in fila da qualche parte o semplicemente in casa ad aspettare che si cuocia la pasta, ad esempio, si tende ad aprire i social network, condividere qualcosa, mettere Like, controllare la mail. All’inizio era una semplice distrazione e si smetteva subito, con il passare del tempo, si è consolidata questa cattiva abitudine, iniziando a perdere manciate di minuti a scrollare il feed di Instagram, fino addirittura a dimenticarci di quello che stiamo facendo o non accorgersi di quello che capita intorno a noi o addirittura perdere la fermata della metro o bruciare la cena!

Come rimediare?

Con il buonsenso. Dovremmo imparare a usare al meglio le app, a nostro vantaggio. Il problema, come al solito, non sono i social, ma l’uso che se ne fa.

Forse il segreto è non concentrarsi solo sull’eliminare le cattive abitudini, ma cercare di sostituirle con altre, più salutari e positive. Senza farsi prendere dall’ossessione però: ma legarle, in qualche modo, alla routine. Non è utile pensare, “devo allenarmi almeno mezz’ora al giorno”, o “devo leggere un libro ogni settimana”; conviene piuttosto programmare queste attività in prossimità di altre che già fanno parte della quotidianità, al fine di migliorarsi gradualmente e a piccoli passi.

Ricordiamo sempre che lo stiamo facendo per stare meglio, e che diligenza e volontà vanno di pari passo. Se ci si impegna in qualcosa che si vuole davvero, sarà molto più facile essere rigorosi.

Fonte: beunsocial.it

Lascia un commento